Archivi categoria: Potere religioso

Radici cristiane, radici marce

Radici cristiane? “Radici marce”

di Alberto Maggi, biblista, 9 Marzo 2018

 maggi

La riflessione del biblista Alberto Maggi si rivolge a chi “rivendica le radici cristiane della nostra civiltà guardando a un passato più ideale che reale, a una società dove l’ordine era garantito dall’obbedienza e dalla sottomissione”. Ma “se queste sono le radici, c’è solo da vergognarsene, e occorre estirparle”. Anche perché “il disegno del Signore non è quello di una società tutta cristiana, utopia irrealizzabile e neanche auspicabile…”. E ancora:  “Gesù non invita i suoi a occupare o sostituirsi alle strutture sulle quali si regge la società, ma di infiltrarsi, come il sale e come il lievito, per dare sapore, per dilatarle, per renderle sempre più umane e attente ai bisogni e alle sofferenze degli uomini”

Molti di quelli che rivendicano le radici cristiane della nostra civiltà guardando a un passato più ideale che reale, a una società cristiana dove l’ordine era garantito dall’obbedienza e dalla sottomissione, della moglie e dei figli al capofamiglia, dei sudditi ai governanti e dei fedeli alle autorità religiose, in una gerarchia di valori indiscussa, da tutti accettata o subita. Continua a leggere

IL POTERE RELIGIOSO, PARADOSSO PAPALE

sanpietro-affonda

Così ha detto Papa Bergoglio alias Francesco il 26 dicembre 2017:
“Il messaggio di Gesù è scomodo e ci scomoda, perché sfida il potere religioso mondano e provoca le coscienze”.

Satira papalina? Oppio al popolo? A leggere bene il Vangelo, Gesù (Yeshua) ha proprio smascherato, denunciato, destabilizzato, rovesciato e superato il potere religioso ed è proprio per questo che il potere lo ha messo a morte.
La Chiesa Cattolica ha poi colto in seguito la preziosa occasione d’imperare e, visto che era in argomento, ha fatto resuscitare assieme al suo Cristo, proprio quel potere religioso stesso di cui pare timidamente oggi sgomentarsi con qualche cenno in predica ma di cui è stata e rimane drammaticamente il massimo emblema nella storia.
Molto ce ne duole e non sarà mai abbastanza, per tutti quegli altri “poveri Cristi e Criste” che furon trucidati in nome di Dio per il loro medesimo bene. Continua a leggere